Nulla può chiarire meglio l’importanza del design di una presentazione che osservare un esempio reale.

Gruppo Sintesi è un valido gruppo che opera nel settore ICT e che si trova all’avanguardia nel rendere fruibili ai propri clienti le tecnologie di elaborazione delle informazioni sia attraverso la loro implementazione sia creando e gestendo l’infrastruttura sottostante.

Il direttore marketing realizzò una presentazione aziendale da utilizzare prevalentemente, ma non solo, come introduzione nella prima visita a potenziali clienti.

È una buona presentazione, estremamente informativa, che assolve due compiti:

  • Documento informativo da lasciare al cliente al termine dell’incontro (stampato)
  • Supporti visivi da proiettare durante la presentazione vera e propria dell’oratore (proiettato)

In realtà le due applicazioni sono diverse ed hanno esigenze diverse sia dal punto di visto dei contenuti che della forma. E come succede nella quasi totalità dei casi sono i supporti visivi a doversi adattare ai requisiti della versione da stampare. Infatti una presentazione di questo tipo può comunque essere utilizzata con il proiettore, sebbene perdendo molto in efficacia. Supporti visivi progettati per essere presentati perdono sovente significato se visionati a se stante. Purtroppo il risultato finale è quello di disporre di supporti visivi non solo meno efficaci in fase di presentazione, ma soprattutto che portano chi presenta ad essere molto meno incisivo e, cosa più importante, a diminuire le possibilità di raggiungimento dell’obiettivo preposto. Una presentazione non realizzata specificamente per quello scopo tende spesso a:

  • Avere un approccio didascalico più consono ad un documento che ad una presentazione che motivi a prendere decisioni
  • Una struttura rigida che costringe il presentatore a seguirne il flusso invece di coinvolgere il pubblico e creare interazione con esso
  • Supporti visivi densi di informazioni che inducono ad un delivery (come viene presentata in termini di voce, postura gestualità, ecc…) poco efficace: lettura delle slide, ritmo monotono, ripetizioni, ecc…

Quale lavoro è stato svolto? La presentazione originale è ottima come documento ed è stata mantenuta come tale. Al suo fianco abbiamo realizzato una presentazione specifica per l’utilizzo durante l’incontro. Gli obiettivi erano:

  • Consistente e coerente con il documento poi lasciato (presentazione originale)
  • Progettata per trasmettere in maniera semplice e facilmente comprensibile cosa il Gruppo Sintesi fa per i propri clienti
  • Coinvolgente, anche su un piano emotivo
  • Versatile: permettere all’oratore di adattarsi ai diversi interessi di audience diverse
  • Aiuto al presentatore nel parlare in maniera effettiva (ad esempio poco testo)

Come sempre in questi casi le slide da sole non funzionano ma questo è il risultato finale per poter visualizzare di cosa stiamo parlando.

Alcuni punti chiave che possiamo osservare:

  • Approccio al viaggio, analogia con il percorso che un potenziale cliente segue nel rapporto con il Gruppo Sintesi (conoscenza, analisi, offerta, cliente, supporto, analisi, …ecc)
  • Parte dai clienti per arrivare al Gruppo Sintesi (sullo stampato i clienti sono alla fine come riferimento)
  • Visualizzazione dell’offerta con il quadrato ruotato (mnemonico e accattivante) e del supporto come i pilastri dietro all’offerta e soprattutto al conseguimento da parte del cliente dei propri obiettivi
  • Testo ridotto al minimo (massima libertà di esposizione)
  • Colori dalla palette ricavata dal logo aziendale (pulizia e branding)
Il piacere di condividere...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone